lunedì 28 febbraio 2011

Calabria da scoprire: itinerari marittimi Le Castella, Capo Rizzuto, Torre Melissa e Cirò Marina

Una delle regioni italiane più spettacolari a livello paesaggistico e culturale che affonda le sue radici nella culla della cultura mondiale è sicuramente la Calabria.

Proprio per questo, per le sue coste e per i monumenti che sono disseminati in tutta la superficie calabrese la regione offre numerose possibilità per itinerari, viaggi on the road o anche solo brevi escursioni da svolgere in Italia nel caso si alloggiasse in comodi bungalow villaggi o altro tipo di strutture ricettive. Sicuramente, qualunque sia la località in cui deciderete di fare le vostre vacanze la cordialità e la conoscenza del territorio nonché la disponibilità degli albergatori e ristoratori riusciranno a fornirvi tutte le informazioni necessarie per raggiungere e godere dei luoghi più bella nella più bella comodità e serenità.

Un bell’itinerario facile da percorrere e possibile da maggio a giugno è sicuramente quello che percorre Le Castella, attraversa poi l’Isola di Capo Rizzuto e Torre Melissa per concludersi poi a Cirò Marina. Un itinerario che percorre i luoghi più suggestivi della costa ionica, soffermandosi nel luoghi dove la cultura greca ha lasciato il suo indelebile segno e dove la storia si respira ad ogni passo. L’itinerario si sviluppa in particolare per circa 80 km e richiede per la visita completa di tutti i luoghi indicati circa 4/5 giorni ma ovviamente soggiornando magari in hotel si possono raggiungere facilmente i luoghi indicati magari suddividendo il percorso in tappe o programmando un’altra visita in Calabria verso fine estate. Il percorso infatti è praticabile dal mese di maggio fino alla fine del mese di ottobre e si può decidere di sostare in numerose zone intermedie come un villaggio Rossano Calabro o alberghi in una delle località facenti parte del percorso indicato.

Le Castella, come indica il nome, è una località marittima calabrese molto rinomata il cui simbolo è inequivocabilmente incarnato dal Castello Aragonese, costruito nel XV secolo che ha la peculiarità di sorgere in un isolotto collegato alla terra ferma solamente da una striscia di terra. Il Castello si trova molto vicino all’isola di Capo Rizzuto. A Le Castella oltre alla monumentale opera architettonica si trova anche una splendida riserva naturale dove si possono effettuare meravigliose escursioni subacquee esplorando la fauna e la flora locali.

L’Isola di Capo Rizzuto è la più nota tra le località turistiche citate all’interno del percorso proposto in quando ha un’alta densità di stabilimenti turistici. Una caratteristica, quella dell’importanza turistica, sottolineata dalla particolare posizione dell’isola che si trova a pochi km da Crotone e fa parte dell’area marina protetta più vasta d’Italia. Molte sono le possibilità in questa zona, dagli sport subacquei e acquatici oltre che storia e cultura come la Piccola Chiesa di San Marco e al Duomo barocco.

Piccola ma comunque ricca di suggestivi scorci è Torre Melissa che vede il suo tratto distintivo nella bella Torre Aragonese che si staglia sulle bellissime spiagge bianche uniche e indimenticabili nel loro genere.

La località più turistica dopo l’Isola di Capo Rizzuto è sicuramente il litorale marittimo di Cirò Marina, che negli ultimi anni più colte stata segnalata per la limpidezza del suo mare e la bellezza dei luoghi da enti nazionali di monitoraggio marittimo nonché per le strutture ricettive tra le quali potrete facilmente trovare villaggi, residence e hotel 3 stelle Calabria. Cirò oltre che una meta per indimenticabili vacanze è una cittadina ricca di proposte culturali, locali serali e deliziose locande in cui potrete gustare i cibi tipici della cucina calabrese.

A cura di Martina Celegato
Prima Posizione srl
Lead generation

Novità nuovo sito mago Letterius

Il mago Letterius è lieto di presentare la realizzazione del nuovo sito magoletterius.it che ora è online in versione italiana.

La parola mago è la translitterazione del termine greco magos; si tratta di un titolo riferito specificamente ai Magi, re-sacerdoti dello Zoroastrismo, tipici dell'ultimo lasso di tempo dell'impero persiano.

Il mago ha studiato nel 1980 in Terra Santa a Nazareth e successivamente si è specializzato in vari settori.

Il mago Letterius nasce a Catania nel 13 marzo 1966; erede dello zar e mago Frank di Russia, appartiene ad un'antica e nobile famiglia volta alla magia. Infatti oltre 100 anni di attività è stata praticata dal bisnonno, nonno, padre e allo stato attuale dal mago Letterius.

Il mago si occupa di servizi cartomanzia, parapsicologia, magia nera, bianca e rossa, lettura dei tarocchi e chiromanzia.

E' sempre predisposto e motivato il mago Letterius ad eliminare i problemi degli altri; ti consiglia e ti assiste, risponde con precisione e chiarezza nella consultazione.

Il mago è specializzato in situazioni sentimentali: può aiutarti a tornare a sorridere, a uscire da una situazione poco felice.

La filosofia del mago Letterius è di superare le previsioni dei clienti alla fine della consultazione.
Riceve in tutta Italia.


Mago Letterius
P.IVA IT01322180447
Ascoli Piceno
Cell 3356592908

Pasqua a Riccione, l’Hotel Roma lancia un’offerta soggiorno sul mare. A pranzo e a cena, il gusto è protagonista

Il gusto è l’assoluto protagonista della Pasqua a Riccione del Roma, hotel 4 stelle fronte mare, che presenta un’offerta soggiorno con un eccellente servizio di pensione completa a base di pesce

Riccione, 28 febbraio 2011 – L’Hotel Roma, albergo 4 stelle Riccione fronte mare, vicino a viale Ceccarini, in occasione delle vacanze di Pasqua 2011, presenta un’offerta soggiorno, di minimo 3 notti, con un’eccellente servizio di pensione completa. L’Hotel Roma, struttura dal fascino liberty, si trova sul mare, con il giardino affacciato proprio sulla zona centrale del Lungomare della Libertà, un’area pedonale con panchine, sagome di navi, giochi per bambini, piante ed essenze mediterranee: un angolo di pace nel centro di Riccione.

Per la
Pasqua 2011 a Riccione, l’Hotel Roma, a pranzo e a cena, propone un soggiorno di gusto con il pesce assoluto protagonista: buffet di antipasti, 5 primi piatti e un’ampia scelta di secondi piatti, sia di carne che di pesce,con un occhio di riguardo a chi predilige i cibi vegetariani e i sapori più delicati. Attenzione particolare anche ai bambini, che possono personalizzare il proprio menù,scegliendo tra tanti piatti semplici e genuini. I pasti vengono serviti nel ristorante dell’Hotel Roma in un’atmosfera calda dai toni pastello, con vista sulla piscina in un ambiente di classe.

Per Pasqua, all’Hotel Roma, ci si può tuffare nella piscina riscaldata con acqua mantenuta a temperatura costante, intorno ai 28-30 gradi, sicura per i bambini e particolarmente adatta per il relax degli adulti. Per una Pasqua di benessere, si può usufruire anche degli idromassaggio e dei getti delle cascate d’acqua che rivitalizzano collo e spalle. A completare il quadro di una piacevole vacanza di primavera, le
camere vista mare affacciate sul blu dell’Adriatico, perfette per vivere l’emozione di un soggiorno a Riccione. Il garage custodito e video sorvegliato, poi, assicura la tranquillità di una vacanza senza pensieri con l’autovettura al sicuro.

Tanti gli eventi di Pasqua che si possono vivere sulla Riviera Adriatica a Riccione: per gli sportivi, immancabile l’appuntamento con il Beach Line Festival, torneo internazionale di Beach Volley, così come il Paganello Rimini, campionato monidale di frisbee. Per le vacanze in famiglia, invece, i parchi divertimento, come Oltremare Riccione o l’Acquario di Cattolica, possono essere una buona occasione per visitare Riccione.

L’offerta dell’Hotel Roma per la
Pasqua 2011 a Riccione, ricopre di gusto le vacanze di primavera con un servizio di pensione completa di primo livello. Tante varianti di pesce, con buffet di antipasti, 5 primi piatti e secondi piatti, sia di carne che di pesce. Cura particolare anche ai bambini, che possono scegliere tra tanti piatti semplici e genuini, personalizzando il proprio menù. 

Grado: natura arte e piatti a base di pesce. Una città in grado di stupire?

Grado è anche conosciuta con l’appellativo di ‘isola dorata’, questo perché è situata in una splendida laguna, circondata da moltissime piccole isole che la rende un paradiso per la natura e per l’arte. Inoltre nel corso dell’anno è possibile trovare ed assistere a molti interessanti manifestazioni, in particolare nel corso dell’estate questa cittadina si riempie di divertenti eventi.

Prima di tutti bisogna considerare la lunga storia che ha attraversato Grado: nel passato, fin dall’epoca Grado fungeva da porto per la città di Aquileia (una colonia romana conosciuta per il suo patrimonio archeologico), e così veniva considerata come una seconda Roma del nord Europa. Grado racchiude un’importante storia, qui è possibile visitare ed ammirare monumenti e palazzi ricchi di storia, in particolare nel centro della cittadina, come la Cattedrale Paleocristiana con il suo battistero ottagonale. Qui sarà semplice prenotare un albergo grado e godere così dello splendido paesaggio. In questo pittoresco villaggio è possibile anche vedere delle tradizionali case di pescatori. La pesca, sin dal passato, ha sempre costituito una parte importante per la vita cittadina, ed era prima di tutto il primo mezzo di sussistenza per la gente del posto, ancora ora è possibile ammirare lungo la laguna questi ripari dei pescatori chiamati casoni. Il pesce ha un ruolo fondamentale anche nella cucina e nell’arte culinaria locale, viene usato in diversi piatti in particolare per quello più rinomato boreto a la graisàna o boreto alla gradese, un antico piatto a base di pesce costituito, servito con gli asparagi di Fossalon, senza dimenticare i piatti a base di seppie e di pesce azzurro.

Grado è anche conosciuta per le sue spiagge (di sabbia fine e morbida), questa è un’area protetta e riconosciuta anche dal ministero come ‘Bandiera blu’, per la purezza dell’acqua. Anche nei dintorni delle spiagge è possibile trovare fantastici appartamenti grado,proprio a due passi dal mare. Inoltre fin dall’inizio del 19mo secolo, l’aristocrazia austriaca veniva a soggiornare in quest’area per poter usufruire e bagnarsi con l’acqua termale, che proprio da qui scaturisce, sfruttando le qualità terapeutiche da sempre conosciute e apprezzate. Ancor oggi rappresenta un’attrattiva importante per i turisti che qui passano le vacanze, usufruendo anche dei nuovi centri spa e per la bellezza in particolare per la talassoterapia (la terapia basata sull’azione curativa data dall’acqua del mare).

Grado comunque, non è solo la città della cultura e dell’arte, qui infatti è anche possibile trovare e praticare molti sport, in particolar modo acquatici, come il windsurfing, la vela, sci sull’acqua e la canoa, ma è anche un posto bellissimo per fare passeggiate lungo le spiagge o nei sentieri circondati dai pini marittimi. Infatti Grado è la città della natura e delle riserve naturali, le così dette Valli, in particolare per i sentieri da fare nei pressi della Valle Cavanata e della Foce dell’Isonzo. Un ottimo posto per passare le proprie vacanze grado,una città ricca di storia, natura e di eventi folcloristici e culturali. Un esempio è la Regatta de le batele, una gara antica che ancor oggi si tiene con delle vecchie imbarcazioni chiamate appunto batele o ancora la ‘Graisana’, una gara anche questa di barche, quest’anno alla 23ma edizione.

Articolo a cura di Elena Tondello

Prima Posizione srl - web tracking

 

 

 

Prima Posizione Srl

Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD

Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806

www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it

 

Formazione per l’azienda e il personale

Professionalità, competenza e costante aggiornamento sono tre elementi vincenti per qualsiasi azienda di qualsiasi settore e qualsiasi livello.

Riuscire a trasmettere queste sensazioni a clienti infatti non solo aiuta a fidelizzare la clientela fissa ma anche a raggiungere alti livelli d competenza e competitività nel settore di mercato in cui inevitabilmente ogni azienda va a muoversi. E questi sono obiettivi che possono essere raggiunti solo ed esclusivamente attraverso una mirata operazione volta alla formazione aziendale costante a tutti i livelli, dall’amministrazione al marketing passando attraverso le leadership e la comunicazione.

Se si valuta dal punto di vista ideale come per ricoprire una determinata carica si devono avere determinate caratteristiche e requisiti sia a livello di formazione formatori che di competenze così per mantenere un determinato ruolo si ha bisogno di mantenerle e implementarle aggiornandole costantemente e approfondendole con le novità ei cambiamenti in atto che rivoluzionano il panorama aziendale. Fondamentale è anche integrare le competenze con altre di nuove, per rendere più ampio lo spettro di azione di ogni singolo ruolo aziendale e per renderlo più collaborativo e integrato con tutti gli altri settori e le loro peculiari caratteristiche.

Molte figure oltre alla formazione accademica devono avere obbligatoriamente frequentato altri corsi di formazione su specifici temi pratici riguardanti lo svolgimento della professione, temi particolari che possono essere forniti solo da formazione mirata e non dalla formazione accademica. E questo è richiesto non come requisiti facoltativo ma proprio per normativa, soprattutto quando si trattano temi particolari come la privacy, la sicurezza, etc. Nel caso di ruoli di responsabilità o di dirigenza è inoltre fondamentale l’ottimizzazione del personale e della oro attività, quindi diventa indispensabile anche un corso gestione risorse che fornisca gli strumenti e le metodologie necessarie per questo ruolo.

La legge in Italia infatti prevede che sia specificatamente il datore di lavoro a fornire un’adeguata preparazione al dipendente, in qualunque ruolo egli venga inserito, al momento dell’assunzione o al momento dl cambio di mansione all’interno dell’azienda stessa. Inoltre tale formazione deve avvenire anche in altri casi specificatamente determinati dalla legge ossia quando vengono acquistate nuove attrezzature tecnologiche, quando vengono acquistati nuovi software indispensabili per lo svolgimento della mansione lavorativa e inoltre deve essere implementata e integrata nell’arco di periodi temporali ben definiti e ad intervalli costanti e utili senza necessariamente intervenire nell’orario lavorativo.

Uno dei settori che indubbiamente raccoglie la maggiore necessità di formazione training è senza ombra di dubbio quello che concerne tutte le tipologie di public relation o di comunicazione, sia essa interna all’azienda o in relazione a istituzioni, mezzi di comunicazione e giornalisti. Basti pensare a come è cambiato il ruolo di comunicati stampa, notizie brevi e aggiornamento costante anche in relazione della dipendenza da diversi mezzi quali internet e strumenti digitali. Non solo, è importante e se non fondamentale aggiornare anche la terminologia che si utilizza e il metodo comunicativo che si va ad attuare. La padronanza del linguaggio infatti va costantemente esercitata in modo da garantire i maggiori standard di contemporaneità e flessibilità alle occasioni.

A cura di Martina Celegato
Prima Posizione srl
Email marketing

domenica 27 febbraio 2011

Marmellata Di, il nuovo sito di ricette è online

Marmellate e confettureNasce MarmellataDi.it un nuovo sito web dedicato interamente alle ricette di marmellate e confetture di frutta. Il sito si propone di raccogliere, di classificare, di commentare e di dare consigli e suggerimenti su come fare la marmellata, come conservarla e come usarla nelle più comuni ricette di cucina italiane ed internazionali.

Il focus del sito è naturalmente sulla ricetta della marmellata di frutta ma offre anche interessanti sezioni che trattano in modo approfondito le problematiche della conservazione, della sterilizzazione, della scelta dei contenitori e di come realizzare in modo corretto il sottovuoto. Altra sezione interessante è quella dedicata alle ricette con la marmellata. Ecco allora spiegate passo passo la ricetta della crostata alla marmellata, dei biscotti alla marmellata e molto presto di tante altre ricette di dolci e pasticcini.

Le ricette trattano approfonditamente le problematiche della scelta degli ingredienti e del periodo migliore per la realizzazione. MarmellataDi.it vi insegnerà come fare la marmellata di arance, la marmellata di fichi, quella di more, di albicocche, di limoni e molte altre anche meno conosciute come la marmellata di cachi oppure la marmellata di mele cotogne.

Le ricette vengono spiegate passo passo ed hanno come obbiettivo quello d'insegnare a tutti come fare la marmellata, non scoprirete certo come viene fatta la marmellata a livello industriale oppure in pasticceria ma sicuramente imparerete ad esempio la ricetta della marmellata di pesche fatta in casa, la marmellata di prugne come la faceva la nonna e tante altre preparazioni e consigli. Un sito internet da non perdere e soprattutto utile tutto l'anno, un vero e proprio ricettario on-line dedicato esclusivamente a marmellate e confetture.

La salvezza in un blog

il banchetto











A volte si hanno dei dubbi atroci non ricordiamo più bene se quel certo Picasso, di cui tutti parlano, sembra con competenza professionale, era un compositore croato del xv secolo o forse un pittore belga del xx secolo...mah! Ci rendiamo conto che non si può ammettere un'ignoranza di questo tipo, ma proprio non ricordiamo. cerchiamo di pensare rapidi ci spingiamo in ogni direzione per cercare nel nostro cervello una qualunque nozione scolastica a cui poterci aggrappare, ma l'unica cosa certa è che nella nostra testa sta passando un grande nuvola bianca...e nel frattempo siamo invitati ad una cene di lavoro,dove tutti si fingono a proprio agio e vogliamo con ogni mezzo fare i brillanti. Così per scacciare l'incubo di quel Picasso sconosciuto, intavoliamo un discorso sulla fotografia contemporanea. Ci spingiamo alle novità del digitale e vogliamo far colpo sul capoufficio, che siede dalla parte opposta del tavolo e pur facendo finta di niente sta seguendo con estreme interesse i nostri discorsi e sul più bello, altra nuvola...non ricordiamo niente. Che fare? Con tutta calma fingete un'urgenza (con calma fingere un urgenza!? Difficile da inscenare ma ce la potete fare). Ora siete in bagno estraete il vostro smartphone e andate subito sul blog della salvezza culturhem. perché culturhem (il blog di arte contemporanea) si è arricchito di piccole guide salva figuracce. In poche righe, sotto la voce nelle mini-mini storia trovate una piccola storia, su una tal corrente artistica, piuttosto che un tal altro argomento. Utile e veloce. Immagazzinate due o tre nomi e con nonchalance  ritornate in sala e finite di raccontare con estrema naturalezza la storia della fotografia o altro ancora...Mi raccomando allora due cose: non uscite senza smartphone, e allenatevi davanti allo specchio con le faccia "ho urgenza ma non fretta" per quando dovete correre in bagno a rinfrescarvi la memoria.  

Ma che bella idea: le centraline aggiuntive benzina!

Cerca il meglio per la tua macchina, prova le centraline aggiuntive benzina. Per ottenere le migliori prestazioni dalla nostra auto, per lasciarla libera di esprimere le sue potenzialità, per ottenere un aumento della coppia e della potenza sviluppate, per rendere minimi i consumi, per aumentare il piacere di stare al volante... per tutto ciò ti invitiamo a provare le centraline aggiuntive.

Un modulo aggiuntivo è un meccanismo che si installa nell'auto con l'utilizzo dei connettori di serie. L'inserimento di questo meccanismo non richiede degli interventi radicali, per cui si può eventualmente rimuovere in qualunque momento. Il modulo provoca delle modifiche nei parametri di funzionamento in maniera tale da renderne massime le prestazioni e farne diminuire i consumi di carburante. Queste modifiche avvengono sempre restando all'interno delle direttive imposte dalle case produttrici, e ciascun apparecchio é testato su banco prima di essere immesso sul mercato, tutto ciò per dare garanzia di funzionalità, e per non influenzare l'usura del veicolo.

Sul portale auto tuning point sono disponibili modelli di centraline aggiuntive benzina che sono compatibili con diversi modelli di auto, ed una serie di articoli dedicati al tuning auto, al miglioramento della propria macchina, all'eventuale recupero di danni di modesta entità subiti... visita allora il portale, affidati a degli esperti di auto, a degli esperti di tuning, fatti aiutare affinché la tua auto esprima il meglio di sé.

Meditazione non-fisica della scuola del Raja Yoga: Corsi gratuiti

Al giorno d'oggi forse si sottovaluta l'importanza della meditazione, ma come meditare? Possedere delle tecniche di meditazione da utilizzare, é la base per riuscire a fare una buona meditazione. Si sottovaluta spesso l'importanza di dedicare una parte del nostro tempo a meditare, e all'importanza di farlo nella maniera corretta. In questa sede non si parla di Mantra da recitare o particolari posture... l'importante infatti è sapere come si pratica la Meditazione, che cosa viene inteso per l’Essere Spirituale, in che modo ci si può collegare alla Fonte di pace e benessere... esploreremo la legge del Karma, imparando ad utilizzarla in maniera da trarne vantaggio... tutto questo è quello che propone l'Università Brahma Kumaris, nei suoi corsi di meditazione gratuiti.

Tali corsi sono a disposizione per il download direttamente sulle pagine del portale meditazione-yoga. In queste lezioni sono spiegate un passo dopo l'altro le tecniche per arrivare ad una corretta pratica meditativa, pensata come una cura e un potenziamento del sé, come un rafforzarsi fin dalle fondamenta per riassaporare una vitalità che forse avevamo dimenticata. Durante i corsi, si avrà la possibilità di contattare gli insegnanti per avere chiarimenti riguardo qualunque dubbio e risolvere qualunque difficoltà, e addirittura, recarsi nel centro più vicino per incontrarli di persona. I corsi su come meditare proposti dall'Università Spirituale Mondiale Brahma Kumaris, vengono offerti in maniera completamente gratuita, perché il fine di queste lezioni è quello di diffondere un patrimonio interiore che sta lentamente andando perduto. L'Università si sorregge grazie ai contributi spontanei di studenti e insegnanti. Chiunque si trovasse soddisfatto degli insegnamenti e degli spunti che il corso gli avrà dato, avrà la possibilità, eventualmente, di contribuire con un versamento assolutamente facoltativo.

sabato 26 febbraio 2011

Preimpregnato Le Coccinelle: novità

Il nuovo sito www.lecoccinellecompositi.it con il marchio Le Coccinelle, ha realizzato un preimpregnato che migliora apprezzabilmente la produzione per l'applicazione di materiali compositi.

Le Coccinelle ha in esclusiva UV-preg per l'applicazione della vetroresina, fibra di vetro; un preimpregnato a freddo che polimerizza in 3 minuti soltanto, unico nel suo genere.

I nostri materiali compositi rispettano la natura ed hanno vantaggi di sicurezza e lavorazione, ad esempio riduzione delle emissioni di stirene e dei tempi di lavorazione.

Attraverso la tecnologia UV-preg il preimpregnato arriva a contatto dell’operatore già impregnato, escludendo la dispersione di polveri di vetro (fibra di vetro) durante il taglio ed il contatto con la resina ed il catalizzatore in quanto protetto dal film anti anti-UV.

Si propone in particolare ai cantieri navali, che lavorano materiali compositi come preimpregnato, fibra di vetro, vetroresina.


Le Coccinelle Preimpregnato
P.Iva 01948510688
Strada Statale 16/bis 94 - 65010 Spoltore (PE)
Tel. 339.8454787
info@tamed.it

venerdì 25 febbraio 2011

Tecnologia e bellezza: i nuovi orizzonti della chirurgia estetica

La chirurgia estetica rappresenta sempre più uno dei settori della medicina che subisce molte innovazioni e in cui sono praticamente continue le novità ed evoluzioni.

Uno dei settori in cui la ricerca e la sperimentazione si spinge sempre oltre è quello che riguarda la previsione del risultato e l’effetto finale che tale intervento può avere con una determinata costituzione fisica o con una corporatura ben definita, insomma una personalizzazione che vada oltre le ricostruzioni permettendo una valutazione accurata e precisa dell’insieme. Questo è importante non solo per la persona che si deve sottoporre a tali trattamenti ma anche per il medico curante, sia che faccia esso parte di una casa di cura private o che faccia riferimento a strutture ospedaliere del servizio pubblico, che andrà ad effettuare l’intervento che comunque ha un ruolo fondamentale anche nella fase precedente dell’operazione in quanto è suo compito non solo consigliare ma anche dissuadere il paziente dall’effettuare interventi estetici troppo invasivi o che potrebbero non fornire un’immagine armoniosa.

Non sono infatti rari i casi in cui il paziente non è soddisfatto del risultato e il medico si trova così costretto a sottoporlo ad un ulteriore operazione correttiva per alleviare i risultati negativi della prima.

Non è più così però grazie alla tecnologia ottenuta sia nel settore dei software relativi a tale ambito sia grazie alla grafica in 3D che permette elaborazioni talmente realistiche da garantire perfetta aderenza alla realtà. Queste proiezioni sono fondamentali quando si parla di mastoplastica additiva o rinoplastica. Nel primo caso la proiezione in 3D è fondamentale per la valutazione accurata delle proporzioni per vedere come sarà il risultato prima ancora che l’intervento venga effettuato. Nel caso della rinoplastica, o chirurgia naso, soprattutto quando si prevedono variazioni imponenti sul viso di qualcuno come la riduzione di un naso importante o la correzione dopo un trauma subito diventa ancora più importante vedere una proiezione realistica di quello che potrebbe essere il risultato finale perché comunque a differenza di altri punti del corpo il viso è soggetto ad una forte esposizione e influisce molto anche sulla psiche di una persona.

Capitolo a parte deve essere invece dedicato a tutti quegli interventi che prevedono la riduzione dei segni del tempo. Interventi a volte leggeri e poco invasivi ma molte altre che possono avere sgradevoli conseguenze se non effettuati nel massimo della cura e della prudenza o senza un accurato controllo generale effettuato in centro analisi cliniche. Uno dei segni del tempo che più viene corretto perché evidente sono sicuramente le rughe. Con l’avanzare degli anni infatti creme, maschere e trattamenti non invasivi non hanno più effetto (o perlomeno non hanno l’effetto sperato) e per ottenere dei risultati evidenti e soprattutto soddisfacenti ci si trova costretti a ricorrere alla chirurgia estetica. Ovviamente altra storia è se si accettano i segni del tempo come conseguenza dell’età con serenità e tranquillità ma se proprio si deve ricorrere all’intervento per renderli meno pesanti allora è fondamentale rivolgerci a dei professionisti esperti e competenti nel servizio che andiamo a richiedere e ce siano anche in gadi di consigliarci un trattamento personalizzato o darci una previsione precisa di come sarà il risultato sulla nostra pelle. Importanti sono anche le analisi che dobbiamo effettuare prima del trattamento per rilevare eventuali intolleranze o allergie.

A cura di Martina Celegato
Prima Posizione srl
Lead generation

Piano Casa Lombardia: quali normative per i centri storici?

Il Piano Casa è la legge approvata nel 2009 dal governo Berlusconi in Italia che prevedeva agevolazioni per la riqualificazione edilizia e l’ampliamento di edifici residenziali sia all’interno di zone agricole.

Approvata nella Regione Lombardia attraverso la Legge regionale 13 del 2009 questa normativa prende connotati diversi di regione in regione, adattandosi via via alle esigenze e alle peculiarità intrinseche in ogni territorio e in ogni città. E’ stato infatti necessario l’intervento della competenza regionale per rendere efficiente la legge nazionale perché solo la regione ha una conoscenza precisa del territorio e delle sue caratteristiche ed è in grado di limitare o ampliare il raggio d’azione della legge nei vari punti del territorio.

La Direzione Generale Territorio e Urbanistica della regione meneghina ha infatti emanato nello stesso 2009 la nota 104111 che va ad integrare proprio la legge regionale 13/2009 fornendo delle linee guida e un orientamento da seguire a tutte le amministrazioni locali della regione. Questa nota in particolare va a determinare l’attività, le concessioni e molto altro all’interno dei centri storici che rappresentano il punto più delicato per l’applicazione delle norme e la loro validità nel tempo senza entrare in contrasto con quelle che sono le leggi, normative e regolamenti vigenti all’epoca dell’approvazione del Piano Casa legge.

Tra le peculiarità del piano casa lombardo infatti vige tuttora la norma che esclude le possibilità dell’ampliamento volumetrico di edifici che si trovano all’interno di centri storici. Limitando questa particolare tipologia di intervento però il piano casa lombardo al contempo consente la sostituzione di immobili a destinazione residenziale che vanno in contrasto a livello architettonico con il contesto all’interno del quale vengono inseriti e collocati. Un intervento di questo genere deve essere autorizzato dalle apposite commissioni regionali che devono esprimere il loro parere e quindi pronunciarsi entro 60 giorni dalla presentazione dell’istanza. Tecnicamente le procedure da seguire per questa tipologia di interventi sono la domanda al Comune in cui è sito l’immobile che è tenuto alla verifica dei requisiti primari di validità e ammissibilità dell’edificio e delle sue peculiari caratteristiche. Il Comune infatti può rifiutare l’istanza se si scontra con i regolamenti comunali che riguardano gli spazi verdi e i parcheggi pertinenziali, aree obbligatorie i cui spazi sono ben definiti di Comune in Comune. A tal proposito la Commissione Paesaggio, già esistente anche prima del Regione Piano Casa, si pronuncia in base a valutazioni che prendono in considerazione l’impatto migliorativo che l’intervento ha in relazione al nucleo urbano di riferimento. Dopo la prima fase delegata ai Comuni, quest’ultimo trasmette la richiesta alla Struttura Paesaggio allegando tutto il materiale presentato dal proponente e il parere dell’Ufficio tecnico comunale o della commissione preposta.

La commissione regionale competente a sua volta deve pronunciarsi entro 60 giorni dall’istruzione della domanda. Da qui se la domanda viene rifiutata il Comune la restituisca al proponente negando la concessione, in caso di parere positivo invece rilascia il permesso a costruire, sempre però con il vincolo del regolamento comunale, ossia l’Ente può chiedere la modifica del progetto in alcune parti per renderlo compatibile con le ordinanze locali

A cura di Martina Celegato
Prima Posizione srl
Scrittura testi

Professionalità ed esperienza nella produzione di profili rivestiti.

Cerchi profili rivestiti su misura che soddisfino le tue esigenze? L'azienda giusta cui rivolgerti è la Europrofili. Più di dieci anni di esperienza nel settore, sono una garanzia circa l'affidabilità, la certificazione ISO 9001:2000 che definisce i requisiti dei sistemi di qualità, sta a testimoniare la cura e l'interesse che l'azienda investe nella produzione dei profili, insieme ad un catalogo prodotti che offre tante alternative, dove trovare i profili rivestiti più adatti alle tue necessità, forniscono un'idea della posizione che la�Europrofili riveste nel settore. E se nonostante la varietà degli articoli offerti, non dovessi trovare quello che ti soddisfa, puoi commissionare la fabbricazione di un profilo rivestito fatto a posta per te.

La Europrofili cura nella fabbricazione dei profili ogni dettaglio, anche il più piccolo, ricerca i materiali in modo da valorizzare anche sotto questo aspetto i propri prodotti, e va incontro alle esigenze dei propri clienti, che siano essi dei privati o delle aziende, che si tratti di richieste di ordinaria amministrazione, o di richieste più particolareggiate proposte dai clienti più esigenti.

Rivolgitifiducioso alla Europrofili, certamente troverai ciò che ti necessita, e ancora prima troverai la cordialità di un'azienda che lavora per soddisfare le tue necessità riguardo i profili rivestiti e che mette la sua professionalità e la sua esperienza al tuo servizio.

giovedì 24 febbraio 2011

Pensi che la tua auto possa rendere di più? Modulo aggiuntivo

Il modulo aggiuntivo è ciò che va bene per te, se pensi che la tua auto abbia delle qualità nascoste che non riescono ad esprimersi. Un modulo aggiuntivo è un accessorio che si installa nell'auto attraverso i connettori originali, e provoca delle variazioni sui parametri di funzionamento dell'auto in maniera tale da provocare un incremento di coppia e di potenza e un calo dei consumi.
Insomma, è un meccanismo in grado di lasciare che la tua auto manifesti tutte le sue potenzialità, rendendo massimo il piacere di guidare. La progettazione e fabbricazione dei moduli aggiuntivi avviene sempre in maniera accurata, ponendo l'attenzione a rimanere sempre entro i termini dettati dalle case produttrici, ad utilizzare materiali selezionati, a fornire agli utilizzatori un'ampia gamma di modelli, così da trovare compatibilità con i vari modelli di auto, alimentate a benzina o diesel, e ogni prodotto è sottoposto a test su banco, in maniera da riuscire a dare garanzia di funzionalità per ogni prodotto messo in vendita.

Accessori per il tuning auto, per la riparazione di danni di modesta entità e i moduli aggiuntivi di vari modelli, si possono trovare sul sito auto tuning point, che si occupa di vendita di accessori, e propone ai suoi clienti anche l'assistenza telefonica durante l'installazione della centralina acquistata.

Voli economici? Voli low cost? voliameno.com: I professionisti.

Sei alla ricerca di voli economici? Il portale www.voliameno.com é specializzato in voli low cost: grazie a delle convenzioni con le più grandi compagnie aeree, propone i preventivi di queste per i voli programmati, dandoci una mano a trovare quello più economico, quello che ci soddisfa maggiormente circala classe, gli orari di partenza e arrivo, il numero di scali, l'aereoporto di partenza e di destinazione.

Oggi non é più indispensabile andare alla ricerca dei voli economici richiedendo esplicitamente i preventivi ad ogni compagnia aerea, con voliameno.com, con un solo inserimento dei dati, con un'unica richiesta, si ottengono i preventivi di tutte le compagnie che fanno voli in quelle date e per quelle località. Rivolgersi a voliameno.com é un modo pratico e rapido per avere tutte le informazioni riguardanti il viaggio che stiamo programmando, restando comodamente seduti a casa, e riuscendo a trovare le offerte migliori che ci permettano di risparmiare, prendendo anche in considerazione l'opportunità di cambiare le date per avere dei prezzi più economici, o magari di cambiare l'aereoporto di partenza o di arrivo per conciliare meglio le date e i costi della nostra vacanza.

Vuoi risparmiare scegliendo un volo low cost? Dunque non perdere tempo prezioso saltando da un portale all'altro, andando da un'agenzia all'altra, rivolgiti a voliameno, troverai competenza e professionalità.

Itinerari turistici nel comune di Bellaria

Il comune di Bellaria-Igea Marina ha creato in tutto il territorio diversi itinerari turistici, soprattutto da percorrere in bicicletta, per ammirare da vicino le bellezze di questo panorama.

I luoghi da visitare di certo non mancano, inoltre questo territorio, per le sue caratteristiche, si presta benissimo ad essere visitato e percorso in bicicletta. Questo è possibile sia per i turisti che approfittano delle offerte last minute per famiglie e che vogliano fare una tranquilla e rilassante passeggiata su due ruote, ma anche quelli che invece vedono al vacanza come un momento di sport e da passare il più possibile all'aria aperta. Il comune di Bellaria è infatti da sempre ai primi posti per l'accoglienza ed ospitalità, ma anche per l'attività sportiva, l'attività all'aria aperta e il rispetto per l'ambiente.

Qui è possibile scegliere il percorso più adatto per chiunque, che si tratti di una passeggiata rilassante in pianura, oppure sulle dolci colline per chi vuole fare un po' di esercizio, ma ci sono anche le piste più ripide e quindi più impegnative, per i veri appassionati ed allenati, si può quindi scegliere se noleggiare delle bici da strada, per i percorsi meno impegnativi, oppure le mountain bike, per gli itinerari più faticosi. La maggior parte degli alberghi, come del resto accade anche in molti hotel Cesenatico e della riviera romagnola in generale, è intatti attrezzata per soddisfare le esigenze dei cicloturisti, dall'offerta di orari flessibili a quella di servizi tecnici per le biciclette.

Per chi volesse davvero mettersi alla prova, uno dei percorsi più belli ma anche più difficili è quello denominato "Rocche e Castelli della Signoria dei Malatesta". Questo itinerario parte da Bellaria, attraversa le Valli del Marecchia e del Conca, toccando le cime di Torriana, Montebello, San Marino e Montefiore con arrivo di nuovo a Bellaria, per un totale di 156 km, con un dislivello di 2700 m. Un'impresa certo non da poco, solo per chi è davvero allenato.

Un altro percorso molto impegnativo, ma sempre molto suggestivo è il "Mini 9 colli", che si snoda per 135 km da Bellaria, attraverso Sogliano, Mercato Saraceno, Perticara, San Leo e San Marino per rientrare poi a Bellaria.

Uno dei percorsi più famosi e apprezzati dai turisti che alloggiano negli hotel Bellaria invece è quello denominato "Sentieri per l'Uso". Questo progetto riguarda la fascia fluviale dell'Uso nei Comuni di Bellaria-Igea Marina e di San Mauro Pascoli. Sono stati attuati molto interventi per valorizzare, soprattutto ai fini turistici l'asta fluviale e i territori immediatamente circostanti, tramite una pista ciclopedonale su argine e la realizzazione di aree attrezzate per la sosta all'interno di spazi naturali formatisi lungo il corso del fiume e di un sistema di opere naturali per la riqualificazione ambientale e paesaggistica di questo territorio. Questa pista ciclo-pedonale si innesta sul sistema degli argini di quest'area, che è stato recentemente risezionato e riprofilato con numerosi interventi finalizzati alla messa in sicurezza idraulica del bacino dell'Uso. Il percorso si snoda per una lunghezza di circa 6 chilometri, costeggiando il Fiume Uso in parte sulla sponda destra poi su quella sinistra, su strade bianche e tracciati segnati.

Lungo il corso del fiume Uso si trovano esemplari di querce e boschetti di pioppi bianchi e neri, salici, e pini mediterranei. Appena usciti da Bellaria ci si trova in un paesaggio di fitti canneti, che poi lasciano il posto a canali. Durante questi percorsi è possibile vedere anche aironi cinerini, martin pescatori, il rospo smeraldino.


Articolo a cura di Lia Contesso
Prima Posizione Srl – analisi traffico internet

 
 
Prima Posizione Srl
Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD
Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806
www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it

Prevenire è meglio che curare: come difendersi dai furti

Sempre più di frequente, fattore probabilmente dovuto alla diffusione su larga scala della criminalità in ogni luogo, quando si parla di sicurezza si pensa subito alla videosorveglianza o comunque a tutti quei dispositivi che consentono un controllo globale ed esteso temporalmente.

La videosorveglianza è un sistema di monitoraggio continuo di determinati punti considerati dopo accurate indagini “strategici” per controllare le entrate e le uscite di strade, case, capannoni o magazzini. Queste metodologie di monitoraggio vengono installate solitamente in seguito a una precisa progettazione sistemi di sicurezza che sia in grado di garantire un controllo accurato anti intrusione.

Questi dispositivi di sicurezza hanno via via migliorato la loro qualità sia dal punto dell’efficienza sia dal punto di vista della qualità delle immagini che con tali meccanismi vengono catturate. Molte sono ormai le telecamere che attuano una scansione progressiva e una risoluzione in megapixel che nulla hanno da invidiare alle fotocamere e videocamere professionali. Questi piccoli gioielli di tecnologia infatti riescono a dare una buona se non ottima risoluzione delle immagini anche in situazioni particolarmente difficoltose come in scenari bui e in ombra permettendo così una nitidezza e chiarezza veramente ottimali. Questi dispositivi infatti ora come ora possono garantire l’identificazione di persone, animali e oggetti in praticamente tutte le occasioni grazie ai tecnologici sistemi di videosorveglianza digitale consentiti con la successiva rielaborazione delle immagini da parte degli esperti di videosorveglianza specializzati nella manutenzione e nel controllo di tali operazioni.

Le applicazioni di questo tipo sono applicabili pressoché in qualsiasi ambito, non a caso vengono prescelti da molte amministrazioni pubbliche per il monitoraggio delle entrate e delle uscite nelle varie sedi municipali ma soprattutto nel monitoraggio di entrate ed uscite in zone industriali, aree molto a rischio dal punto di vista delle rapine visto il loro isolamento dalle zone abitate e la loro struttura che consente ai criminali di disperdersi nelle varie vie. Non solo, visti i recenti casi di cronaca nera registrati in molte città, questi dispositivi rappresentano insostituibili testimoni per crimini e assassinii. Ne sono tangibile prova gli innumerevoli processi che usano le riprese di queste telecamere come prove a sostegno delle proprie tesi, prove inconfutabili e chiare che non possono essere smentite in nessun modo.

Le telecamere di sorveglianza rappresentano quindi il futuro della sicurezza in quanto ogni singola telecamera oltre a risultare del tutto autonoma viene classificata come “intelligente” ossia in grado di muoversi e orientare la sua ripresa in base a ciò che effettivamente rientra all’interno del suo raggio di azione. Grazie infatti ad un software di analisi delle immagini integrato sulle singole videocamere non sarà più necessaria la presenza continua di un addetto che controlli i diversi monitor destreggiandosi in un’impresa ardua e umanamente impossibile. Molte sono poi le integrazioni che si possono attuare a tutti i livelli: con la telefonia per esempio programmando un allarme telefonico ad un apparecchio ben preciso o direttamente con l’impianto di allarme facendo scattare l’impianto dopo aver rilevato le immagini e averle analizzate. Un colpo duro alle rapine e ai furti che può essere installato anche all’internodi una residenza privata.

Un avanzamento tecnologico che non può non sorprendere per la sua effettiva utilità e modalità di utilizzo.

A cura di Martina Celegato
Prima Posizione srl
Visibilità su google

Origini e significato della cartomanzia e della chiromanzia

L’arte di conoscere il futuro ha sempre sedotto ed affascinato non solo per semplice “curiosità” o impazienza, ma anche perché quello che spaventa maggiormente è, appunto, non sapere che cosa ci aspetta. Una paura, questa, che gli uomini moderni condividono con gli antichi i quali sono stati i primi a cercare di “forzare” il tempo, tentando di leggere anticipatamente nel proprio destino.
La chiromanzia e la cartomanzia hanno origini molto antiche sebbene diverse, mentre lo scopo perseguito con la loro pratica è lo stesso, ovvero conoscere il futuro.
Il termine chiromanzia deriva dall’unione di due parole greche; “cheir” che significa “mano” e “mantea” che significa “divinazione”. Ne consegue che il termine chiromanzia sta ad indicare proprio quell’arte divinatoria che consiste nella lettura della mano, ottenendo in questo modo informazioni sul futuro ma anche sulle specifiche caratteristiche della persona che vi si sottopone. Praticata da uomini illustri, come i filosofi Aristotele e Platone o l’Imperatore Augusto, la chiromanzia affonda le sue radici più profonde in tempi ancor più remoti, sebbene nel corso del tempo abbia subito delle evoluzioni. Oggi si suole scorporare la chiromanzia in chirologia e chironomia: la prima consiste nello studio delle linee del palmo della mano, mentre la seconda si occupa invece della sua forma. “Oggetto” di attenzione è solitamente la mano sinistra, della quale si scrutano le linee e i rilievi detti “monti” e conosciuti con i nomi di diversi pianeti, sebbene delle nozioni si trovano su entrambe le mani. Così, in una persona destrimane, se la mano destra fornisce informazioni sugli avvenimenti passati o sulla vita sentimentale, o ancora sulle caratteristiche e la personalità di un individuo, la sinistra fornisce invece notizie circa la famiglia e gli avvenimenti futuri.
La cartomanzia sta invece ad indicare un complesso di sistemi di arte di divinazione(Mantica) che si esercitano attraverso l’uso delle carte. Molte tra le teorie oggi esistenti ritengono che le origini della cartomanzia siano da ricercare all’epoca dei Faraoni, quando vennero ideate le carte dei tarocchi. In seguito alla conquista dell’Egitto da parte dei Romani, i tarocchi cominciarono a diffondersi anche nel mondo “occidentale”, conoscendo in seguito alla caduta dell’Impero un periodo di oscurità. Si riprese a parlare di tarocchi e di cartomanzia nel Medioevo, quando cominciarono ad essere utilizzati i tarocchi a 78 carte. Da notare, infatti, è che per la cartomanzia si fa ricorso a diversi mazzi di carte, eterogenei cioè sia per origine che per semi e figure. Possono, infatti, essere utilizzate sia le comuni carte da gioco che i vari mazzi di Sibille italiane, parigine e zingare, senza contare la vasta gamma di mazzi a scopo prettamente “divinatorio”. La cartomanzia poggia su un motto mutuato dall’alchimia: “Come sopra così sotto”, dove il sopra altro non è che l’universo metafisico e il sotto la realtà fattuale. Altra caratteristica importante della cartomanzia è quella di basarsi sulla consapevolezza che dentro ogni individuo esistano a livello inconscio tutte le risposte alle domande sull’esistenza, il che implica che la cartomanzia finisce con il fondare i propri principi sulla reincarnazione.

Piccoli segnali di ripresa nelle attività di raccolta fondi delle Organizzazioni Non Profit


Febbraio 2011 – Si è tenuta presso la Sala Gialla del CNEL la presentazione dei risultati della quinta rilevazione semestrale dell’indagine “L’andamento delle raccolte fondi nel 2010” realizzata dall’Osservatorio di sostegno al non profit sociale dell’ Istituto Italiano della Donazione (IID). I dati raccolti su un campione di 109 Organizzazioni non Profit (ONP) - statisticamente non rappresentativo dell’intero Terzo Settore italiano - e relativi all’anno solare 2010, hanno presentato una situazione non totalmente negativa, in leggera ripresa quindi rispetto a quanto emerso nel corso delle precedenti edizioni della medesima ricerca.



Da un confronto tra i risultati stimati del 2010 e quelli dell’anno precedente, le raccolte fondi appaiono in crescita. Il 30% delle Organizzazioni non profit del campione intervistato risponde infatti di avere raccolto di più rispetto all’anno precedente, dove a riferire un risultato positivo era solo il 26%. In tutto aumenta di 7 punti percentuali il numero delle Organizzazioni che sembrano avere migliorato le proprie raccolte fondi nel 2010. Da quanto emerso nel corso dell’indagine sembra essere stata la raccolta fondi natalizia ad alzare le sorti dell’intero 2010: infatti, la percentuale (30%) delle Organizzazioni non profit che ha segnalato un miglioramento nel corso dell’anno, a Natale sale di altri 6 punti percentuali (arrivando a 36%) e le ONP che riferiscono un peggioramento, scendono dal 33% (dell’intero 2010) al 21% del periodo natalizio. Andando poi ad analizzare la raccolta fondi natalizia in un confronto tra gli anni dal 2008 al 2010, emerge inoltre che proprio l’anno scorso si sono registrati i numeri più alti di ONP che hanno migliorato le proprie performance: aumenta infatti di 10 punti percentuali il numero delle Organizzazioni che hanno potenziato la propria raccolta rispetto allo stesso periodo del 2009 e diminuisce di 5 punti quelle che ne segnalano un peggioramento. Inoltre, dal confronto con i dati relativi al Natale 2008, risulta diminuito di addirittura 16 punti percentuali il numero delle Organizzazioni che segnalano un peggioramento nelle loro performance di raccolta fondi. E le previsioni per l’anno appena iniziato? Il 43% del campione intervistato prevede un miglioramento della propria raccolta fondi, contro un 16% che invece ritiene più probabile un peggioramento delle proprie performance. Per concludere quindi, da un’analisi complessiva che confronta le stime sull’andamento delle attività di raccolta fondi, dal 2008 fino al dato relativo alle aspettative per l’anno in corso, viene evidenziato un miglioramento costante e continuo dei risultati emersi nel corso delle diverse rilevazioni effettuate da IID in questi anni.



Lo spaccato della ricerca che si è concentrata invece sull’analisi dell’andamento rilevato all’interno dei tre settori di studio dell’Istituto Italiano della Donazione - Cooperazione Internazionale, Emarginazione Sociale e Salute/Ricerca scientifica – mette in luce invece due considerazioni interessanti: a livello di stime relative alla raccolta fondi dell’intero 2010, è la Salute/Ricerca scientifica il settore più performante e che presenta addirittura un 51% di Organizzazioni che migliora le proprie entrate nel corso del 2010. In riferimento al solo periodo natalizio, invece, è la Cooperazione Internazionale il settore a presentare la raccolta fondi migliore. Dal confronto tra l’intera raccolta fondi degli anni 2009 e 2010 emerge invece che la Cooperazione internazionale ha migliorato le proprie raccolte presentando un aumento di 11 punti percentuali (dal 6 al 17%), l’Emarginazione sociale risulta poco più che stabile (solo 3 punti percentuali di aumento dal 28 al 31%) mentre è la Salute/Ricerca scientifica il settore che, più di altri, ha migliorato le proprie raccolte fondi passando dal 33 al 51% ed aumentando quindi le proprie entrate di ben 18 punti percentuali rispetto all’anno “nero” del 2009. Tutti i settori migliorano negli anni, quindi, e la Salute/Ricerca Scientifica dopo il periodo negativo del 2009 torna quasi a riconfermare i numeri positivi del 2008.



Nell’ambito dello studio effettuato dall’Osservatorio IID di sostegno al non profit sociale inoltre si sono voluti indagare gli effetti della riduzione delle agevolazioni alle tariffe postali per il non profit. Dalle rilevazioni è emerso che il 46% delle Organizzazioni non profit intervistate ha tagliato le spese relative alla spedizione dei mailing natalizi a causa dell’abolizione delle agevolazioni sulle tariffe postali da sempre riservate al non profit. Ed anche per il 2011 la metà delle Organizzazioni intervistate (51%) ha dichiarato che si vedrà costretta a ridurre gli invii delle comunicazioni ai propri donatori, con il conseguente rischio di un abbattimento del volume delle raccolte fondi future. Il 57% delle ONP del campione intervistato ha inoltre riferito di aver tagliato i propri invii postali di oltre il 30%. Di queste, il 14% riferisce di avere effettuato tagli per oltre il 50%. Infine, al campione intervistato è stato chiesto di segnalare i target di donatori meno presenti, più colpiti probabilmente dalla crisi economica ancora in corso ed il dato più significativo emerso dalla rilevazione è relativo ai conferimenti provenienti dalla Pubblica Amministrazione (PA). Ben il 31% degli intervistati ha segnalato infatti di aver ricevuto meno fondi dalla PA, dato che tra l’altro risulta ulteriormente rafforzato rispetto a quanto emerso dalle rilevazioni dell’anno precedente. Confortante invece il dato relativo alle Fondazioni: solo il 5% degli intervistati (rispetto al 15% della rilevazione fatta ad inizio 2010) ha ritenuto le Fondazioni un donatore poco presente.
-------------------------------------------------------------
Istituto Italiano della Donazione (IID) – L’Istituto Italiano della Donazione è un’associazione che grazie ai suoi strumenti e alle verifiche annuali, assicura che l’operato delle ONP sia in linea con standard riconosciuti a livello internazionale e risponda a criteri di trasparenza, credibilità ed onestà. Il marchio IID concesso ai Soci Aderenti conferma che l’ONP mette la centro del proprio agire questi valori. All’interno dell’Istituto opera l'Osservatorio IID di sostegno al Non Profit sociale nato al fine di sistematizzare l’attività di indagine e studio svolta da IID al fine di mettere a disposizione del Terzo Settore italiano dati ed informazioni utili per l’elaborazione delle strategie e per le attività di gestione delle Organizzazioni non Profit.


Per informazioni:
Istituto Italiano della Donazione(IID)

Lorena Varalli, Resp.le Sviluppo e Comunicazione
Tel. 02 87390788 – fax. 02/87390806 – cell. 347/3085026
lorena.varalli@istitutoitalianodonazione.it



Responsabile Pubblicazione:
Ad Maiora
Roma - Milano - San Francisco
http://www.admaiora.com
Phone: +39 0677203200 | Fax: +39 0677203136
Email: ufficiostampa@admaiora.com

mercoledì 23 febbraio 2011

Biografie al maschile, ora più semplici da consultare

Una delle caratteristiche di Gayburg, un blog di cultura e informazione a tematica gay, è sempre stata quella di evitare quanto più possibile di presentare delle gallerie fotografiche fini a sé stesse, ma di accompagnarle sempre con una storia storia (sia essa quella della sua realizzazione o dei suoi protagonisti).
È così che nel corso degli anni sono state pubblicate più di 240 biografie dedicate a personaggi maschili del mondo dello spettacolo o dello sport: troppe per poter essere consultate in modo semplice e rapido attraverso la normale navigazione temporale. Da qui l'idea di creare una nuova modalità di accesso a quei contenuti: un elenco alfabetico dei nomi corredato da foto ed indicazioni sulla professione svolta.
Una volta scelto un personaggio, si verrà rediretti al post originale con le sue note biografiche, eventuali elementi multimediali (gallerie di immagini o video) e i commenti degli altri visitatori.

Clicca qui per visitare in nuovo indice di accesso all'area.

Ricostruzione unghie

La cura delle mani e delle unghie è da tempo al centro dell’attenzione delle donne.
Negli ultimi anni, non solo sono nate e si sono diffuse rapidamente diverse tecniche di decorazione unghie ma anche molte tecniche di ricostruzione delle unghie.
Il tecnico estetista, professionista nella applicazione e nella ricostruzione di unghie artificiali, identificato col nome di onicotecnico deve aver seguito un corso ricostruzione unghie.
Tale soggetto specializzato nella nail art, competente nei trattamenti di ricostruzione delle unghie ed esperto nella manicure, può definirsi un vero e proprio “artista” nell’abbellire ed impreziosire le unghie con smalti particolari e disegni per tutti i gusti, ovviamente avvalendosi di prodotti e strumentazioni certificati.
Come chiarito la cura delle mani può riguardare soltanto la decorazione di unghie naturali o arrivare ad interessare e ad essere rivolta all’allungamento artificiale delle unghie mediante applicazione di tip (ossia unghie in plastica preformata da incollare sulla superficie ungueale) o cartine.
Come noto, le mani sono un importante segno distintivo e, dunque, la decorazione o la ricostruzione delle unghie può diventare un ottimo alleato per dare un tocco in più alla propria bellezza, per essere sempre eleganti ed impeccabili, oppure per risolvere problemi di inestetismi delle unghie o, infine, semplicemente per aiutarsi a perdere il fastidioso vizio di mangiarsi le unghie.
L’allungamento delle unghie può alternativamente essere eseguito o con gel o con composto acrilico da professinisti che abbiano frequentato corsi ricostruzione unghie. Nella prima ipotesi sulle unghie deve essere steso un aggrappante, che dovrà poi essere asciugato con una lampada a raggi uv, successivamente verranno applicate le tip, tagliate e limate a gusto della cliente. Infine, verrà passato il gel per il modellamento e il trattamento si concluderà con l’asciugatura del lavoro, sempre mediante una lampada uv e con un lucido.
Diversamente con la ricostruzione delle unghie in resina acrilica non occorre avvalersi dell’ausilio della lampada perché l’acrilico asciuga all’aria.

Per i viaggi di lavoro la soluzione è noleggio a lungo termine

Vai spesso all’estero per lavoro? Se la risposta è si, certamente sarai al corrente di quanto sia indispensabile avere una vettura attendibile a tua disposizione. Disporre di un veicolo che è possibile sfruttare all'estero è conveniente soprattutto quando è idoneo dare notevole importanza al tempo e alle risorse per il viaggio. E quando il viaggio richiede più giorni di permanenza all'estero, è rilevante prendere in considerazione una società che si occupa di noleggio a lungo termine il quale risulta notevolmente vantaggioso rispetto ai mezzi pubblici o anche su affitti di breve durata.


Perchè optare per il noleggio lungo?


1. Il noleggio lungo termine può farci risparmiare.


Noleggiare un auto a lungo è più economico rispetto ad un noleggio breve.


2. Il noleggio a lungo termine mette ottime auto a disposizione.


Diverde aziende offrono un trattamento particolare a coloro che optano per il noleggio auto a lungo termine, disponendo nuovi veicoli o anche auto di lusso per prezzi più bassi.


Se avete deciso di noleggiare un auto a lungo termine per l’attuale viaggio di lavoro è bene iniziare farsi un’idea prezzi e compagnie, magari iniziando a chiedere preventivi su internet, infatti la maggior parte delle compagnie di noleggio lungo termine sono fornite di un sito web con tutte le informazioni su contratto, veicoli etc. basilari per chi deve chiedere un preventivo.




Per la terza età il prestito vitalizio

Malgrado i diversi prestiti esistenti oggi, per chi ha superato i 65 anni di età è difficile ottenerne l’accesso sia che abbiano necessità di liquidità che in vista di nuovi progetti.


In questo modo per fa fronte all’esigenza di credito della terza età è stata offerta da un po’ di tempo un’altra forma di finanziamento definito prestito vitalizio.


Il prestito vitalizio è stato pensato esclusivamente per le persone che hanno superato i 65 anni di età e che sono proprietari di un immobile che in questo caso diviene una vera e propria garanzia.


Tenendo presente l’immobile è un bene che continua ad un aumentare di valore nel tempo si è ben pensato di collegarlo a questo tipo di prestito il quale “converte in denaro” parte del valore della casa, conservando la sicurezza della sua proprietà e senza pretendere il  pagamento delle rate mensili di rimborso per tutta la vita.


Sembra un sogno certo, ma quest’ultima opzione è fino a quando non si verifica il decesso della persona che ha fatto richiesta del finanziamento, da quel momento gli eredi avranno 10 mesi di tempo per saldare il capitale più gli interessi ed a quel punto potranno decidere di vendere la casa, oppure fare un nuovo mutuo ipotecario.


Se si verificasse un caso senza eredi, la società finanziaria avrà mandato di vendita della casa che si potrà effettuare solo dopo 12 mesi dalla scadenza del finanziamento.


L’importo massimo che si può richiedere è di 350.000€ può variare secondo il valore dell’immobile.



http://www.prestitotto.it/15816/il-prestito-vitalizio-come-soluzione-per-la-terza-eta.html

A Firenze ARTOUR-O il MUST

ARTOUR-O il MUST è un appuntamento con l’arte contemporanea posizionata all'interno di situazioni abitative e di Palazzi storici, che ha visto fin’ora due appuntamenti all’anno, in Italia e in Cina.


MUST è l’acronimo di “Museo Temporaneo” ed è proprio nel format che sta la caratteristica principale dell’evento ovvero nell’essere un museo modulabile e quindi impostato per essere un museo itinerante comodamente trasportabile all’estero.


I concetti su cui si concentra la mostra sono Arte e Design, in un meeting internazionale alla scoperta della parte creativa del nostro paese dal passato fino ad oggi.


ARTOUR-O il MUST torna si svolgerà nuovamente a Firenze, dal 10 al 13 marzo, focalizzando l’attenzione sugli argomenti ARTE, DESIGN, ENOGASTRONOMIA, MODA e MUSICA, in una nuova espressione in partnership con l'Hotel Villa La Vedetta.


E’ ovvio che per un simile evento non vi era location migliore di Firenze, essendo considerata città d’arte per eccellenza.


Gli allestimenti della mostra sono inseriti in piazze e luoghi pubblici e privati, tra cui infatti le stanze della Villa La Vedetta.


Rispetto alle edizioni passate la novità sarà l’unione ad un appuntamento enogastronomico che ci sarà negli spazi dello Chateau Relais.


Chissà se prima o poi la location scelta si muoverà tra le stanze di un b&b firenze, ma per ora godiamoci questo meraviglioso evento nei luoghi scelti a Firenze.



L’importanza di una newsletter professionale

Frequentemente nel promuovere sul web un’attività ci si focalizza solo sulla progettazione siti web, senza tener presente che sebbene il sito sia lo strumento principale, è semplicemente il primo tassello di tutto quello che si susseguirà nella fase di promozione.


Si discute molto di seo, posizionamento nei motori di ricerca, sottovalutando quella che è forse una delle principali forme di pubblicità sul web, ovvero la newsletter.


Benché internet sia in fase avanzata riguardo la pubblicità non dobbiamo sottovalutare l’importanza che ancora oggi ha questo strumento, che arriva direttamente nella casella email degli utenti.


La newsletter è un utilissimo mezzo di comunicazione diretta, ecco perché va seguita e curata proprio come qualsiasi campagna pubblicitaria.


Si possono realizzare newsletter per informare di un’offerta speciale, oppure in base alle festività quindi per mandare auguri di Natale, Pasqua etc. oppure una newsletter semplicemente informativa.


Dopo che abbiamo stabilito una periodicità e l’obiettivo (informazione, vendita, contatto), è fondamentale porre attenzione ad alcuni aspetti dell’impostazione:


- La grafica: se è possibile utilizziamo sempre la stessa in modo da essere “riconoscibile” o che richiami la grafica del nostro sito.


- Messaggi brevi e concisi: il contenuto della newsletter non deve mai essere lungo in quanto difficilmente l’utente leggerà l’intero testo, dunque è preferibile ricorrere a messaggi brevi ma d’impatto e che inducano all’azione che di solito consiste nel passare direttamente al sito nella pagina relativa all’eventuale offerta.


- Stuzzicare la curiosità: se volete che l’utente “agisca” non fornite informazioni complete ma invogliatelo ad accedere al sul vostro sito per saperne di più…


- Privacy: date sempre la possibilità all’utente di cancellare la sua iscrizione alla newsletter attraverso link nel rispetto della Privacy

Italiasw recensisce Skype recorder

Italiasw espone la recensione di un nuovo software che consente la registrazione delle  chiamate su Skype vale a dire: Skype recorder.


Skype in alcune circostanze ha davvero sostituito il telefono in particolare riguardo non solo le chiamate personali ma anche meeting aziendali, ed è proprio in questa circostanza che potrebbe rivelarsi utile registrare una telefonata ed in questo viene in nostro soccorso Skype recorder.


Skype recorder è un software che, una volta abilitato al primo accesso, registrerà in modo automatico in formato MP3, WAV, OGG E WMA, tutte le chiamate effettuate.


Dal Menu opzioni è possibile sia disinserire la registrazione automatica, rinominare i singoli files, decidere se visualizzare il nome della persona contattata e se includere ora e data della chiamata.


Un’ulteriore opzione consente di consultare l’elenco della chiamate effettuate e di apportare delle modifiche aggiungendo effetti, filtri etc. per arricchire la qualità della registrazione.


Il costo della licenza è di $24.95, e può divenire davvero utile se abbiamo necessità magari di registrare interviste da includere su un sito o un blog, o per qualsiasi altro scopo.


Un tariffa molto accessibile specialmente se lo scopo della registrazione è appunto “lavorativo”, o può comunque tornare utile a chi usa ripetitivamente Skype.



La scelta del pavimento: idee per ogni esigenza

La scelta del pavimento per la nostra casa non è certo trascurabile, al contrario è un passo fondamentale per arredare ogni stanza al meglio. È una fase da affrontare con cura, per molti rappresenta un punto critico per l’arredamento e decorazione sia degli interni e delle zone esterne.

Il pavimento richiede un’attenzione particolare a livello estetico ma soprattutto da un punto di vista di scelta della qualità dei materiali migliori e idonei all’ambiente che si vuole ricreare. A livello estetico invece bisogna tener conto dei mobili e dei complementi d’arredo che poi verranno inseriti nelle diverse stanze, per poter dare una visione d’insieme armoniosa. Grazie alle nuove tecnologie oggigiorno si possono sfruttare al meglio la scelta dei pavimenti, anche grazie alla nuova tecnica di riscaldamento a pavimento, mentre risulta sempre più in voga la scelta di abbellire i nostri giardini e portici con i pavimenti in legno per esterni.

I materiali da scegliere sono vari e c’e n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche. Il più richiesto è il tradizionale pavimento in legno, conosciuto da tutti come parquet. Questo pregiato materiale proviene dal nord Europa, dove si possono trovare infinite varietà di legno e colorazioni, adatti per ogni tipo di ambiente. Le caratteristiche per ogni tipo di legno sono diverse, in linea di massima, si consigliano legni duri, resistenti e forti. Eccone alcuni di qualità dalle diverse nuances e venature: il faggio, il castagno, la quercia, il larice ma anche altri di nuovi quali il legno d’olivo o di ebano. Una caratteristica fondamentale dei pavimenti in legno è che sono termoregolatori e si mantengono freschi d’estate e riescono a trattenere il calore d’inverno , dando sempre una bella e piacevole sensazione al tatto. Inoltre sono conosciuti anche per le loro proprietà d’isolamento acustico.

Bisogna fare attenzione a quando si decide di acquistare il pavimento in legno, infatti non ci si deve lasciar ingannare da parquet economici che spesso sono anche di bassa qualità, la resistenza è infatti compromessa e si rischia di trovarsi con un pavimento difettoso (è il caso di parquet che vengono incollati invece di seguire la tecnica della giusta posa quella cioè ad incastro). Anche la scelta della posa in opera pavimenti è una fase delicata da non prendere alla leggera, è meglio sempre affidarsi ad esperti del settore che conoscano il mestiere, per non trovarci successivamente a dover risistemare la pavimentazione della nostra casa (spesso accade infatti che la posa non venga realizzata secondo la regola dell’arte, è un mestiere quello del posatore che richiede esperienza e professionalità, in primo luogo bisogna conoscere le proprietà dei legni).

Ricordiamo infine anche l’importanza nella scelta delle finiture del bagno, anche qui si può realizzare un pavimento in legno , ponendo l’attenzione alla zona vicino ai sanitari, alla doccia e alla vasca (l’acqua potrebbe rovinarne la superficie), per il resto dell’ambiente la scelta dei rivestimenti piastrelle bagno è anche qui ricca di materiali e possibilità. Anche in questo caso la colorazione delle piastrelle e la qualità dei materiali varia a seconda delle esigenze.

Articolo a cura di Elena Tondello
Prima Posizione srl - seo specialist

 

 

 

Prima Posizione Srl

Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD

Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806

www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it

 

Come superare la crisi con il crm

La crisi economica sembra aver posto un freno su tutti gli investimenti che potevano sembrare infruttuosi come quelli sul marketing e sulla custode relationship.

Due settori che, se da un lato vengono sminuiti perché richiedo un discreto investimento e dall’altro garantiscono un ROI nel lungo periodo, cosa che dissuade molti degli imprenditori a investire in questo periodo ben preciso di andamento economico. Uno dei metodi di custode relation più diffusi è sicuramente quello che fa riferimento al cmr, metodologia che molte volte viene identificata con il semplice apparato tecnologico di software che viene fornito alle aziende.

Questa metodologia o pratica tipica e attuata in differenti modi da diversi tipi di business intelligence ha invece a che fare con un particolare tipo di marketing che ha a che fare con la fidelizzazione dei clienti. Attenzione si parla di fidelizzazione, no conservazione che rientra invece in un meccanismo di retention più che di loyalty. Etimologicamente infatti le due parole hanno un’origine completamente diversa, elemento che serve anche per definire un quadro preciso delle varie strategie e tecniche da seguire nella definizione iniziale degli obiettivi finali del programma aziendale.

“Retention” termine inglese che si può tradurre in italiano con il termine proprio di conservazione, quindi non acquisizione o legame fiduciario, ma semplicemente indirizzata al rapporto commerciale che l’azienda intrattiene con il cliente. I programmi che contraddistinguono questa tipologia di marketing sono senza ombra di dubbio quelli che prevedono tecniche prettamente commerciali volte alla non perdita del cliente, quindi promozioni relative al settore. Il difetto di questi programmi è molte volte quello di essere molto automatizzati, e quindi di non distinguere i clienti in base al consumo o all’”onestà” privilegiando a volte semplicemente quelli più importanti in base al valore commerciale.

“Loyalty” termine inglese tradotto con “fidelizzazione” è invece un termine che si rifà ad un sentimento umano che poco ha a che fare con il marketing “duro e puro”, la fiducia. Fidelizzare un cliente infatti non è solo una questione di non perdita ma per fidelizzare un cliente bisogna elaborare una strategia di economia aziendale ben precisa affinché sia egli stesso a scegliere di rimanere senza essere influenzato da promozioni o altro. Il cliente semplicemente si deve fidare dell’azienda in questione in tutti gli ambiti. Molti specialisti del settore marketing sono concordi nel dire che “un cliente fidelizzato vale molto più di cento spot televisivi o altre campagne pubblicitarie”. Un cliente felice e soddisfatto dai servizi o dai prodotti di un’azienda infatti diventa una sorta di “testimonial” dell’azienda stessa, un pubblicità vivente, affidabile e convincente.

Senza considerare gli innumerevoli vantaggi che derivano all’azienda durante la fidelizzazione dei clienti: grazie a questi processi infatti l’azienda può ottenere una conoscenza accurata e approfondita della sua clientela, precederne i gusti e le tendenze di mercato nonché soddisfare appieno ogni singola esigenza ancor prima che il cliente la chieda. Ed è errato pensare che un cliente fidelizzato sia un costo per l’azienda, è vero certo che si investe molto, ma è un investimento sicuro che sicuramente porterà benefici in futuro.

A cura di Martina Celegato
Prima Posizione srl
Keywords advertising

WeMakeSeo: il web marketing per la vostra attività diventa un gioco da ragazzi

E' online il nuovo sito www.WeMakeSeo.eu: professionisti del web marketing al servizio del vostro business

E' online WeMakeSeo.eu, il sito ideale per chi è in cerca di professionisti del web marketing in grado di aprire nuove frontiere nel business grazie a tecniche di Search Engine Optimization e Social Media Marketing.


In una realtà economica sovrastimolata perché costantemente sollecitata dall'offerta, il marketing si apre a nuove forme di espressione che coinvolgono direttamente l'utenza in un virtuoso social-game, accrescendo e dando visibilità al vostro brand. Tuttavia il ciclo di sviluppo e affermazione di un marchio non può essere lasciato in balia della rete.


WeMakeSEO pone alla base del processo di valorizzazione del vostro sito l'attenta valutazione di parametri fondamentali come l'efficacia dei link e la frequenza di indicizzazione. Un team di esperti si occuperà di attività di web marketing che vanno dall'individuazione di keyword all'ottimizzazione del posizionamento del vostro sito su motori di ricerca come Google, dall'implementazione di strategie di Brand Reputation Management, fino alla promozione del vostro business attraverso i canali dei Social Media - Facebook, Twitter, Linkedin, My Space, You Tube - per creare la vostra brand-community.


Non lasciare che il tuo business si perda nella rete, affidati a WeMakeSEO: professionisti nel Web 2.0 e campioni di Social-Marketing-Game.

martedì 22 febbraio 2011

Arredare con stile con i mobili in stile!

Arredare casa non è mai facile, se in più l’abitazione in questione ha forme e dimensioni difficili da personalizzare la questione diventa ancora più difficile.

Arredare casa è però una necessità come possono confermare le numerose trasmissioni sui canali digitali dedicate proprio alla decorazione d’interni, all’arredamento e tutto quello che concerne la personalizzazione dei nostri spazi vitali. Destinanti a divenire sempre più piccoli, soprattutto per chi abita in città ma non solo vista la sempre più richiesta di monolocali o spazi destinati all’uso da parte di single o giovani che pur non avendo un compagno o una compagna vogliono comunque conquistare la propria autonomia attraverso uno spazio dedicato e gestito solo da loro.

Molte sono e soluzioni che si possono trovare sia all’ interno di blog specializzati sia all’interno dei programmi sopraccitati che forniscono peculiari soluzioni per ridecorare casa o anche solo per rendere più funzionali o utilizzabili spazi anche angusti. Sicuramente in primo piano è messa la creatività, unica via per poter personalizzare e rendere proprio uno spazio. Sia esso arredamento con mobili classici, sempre più richiesti per via del continuo richiamo al vintage, sia con arredo moderno, anch’essi richiesti per il loro essere poco ingombranti e per le linee semplici che si adattano ad ogni ambiente creando armonia e ordine.

Quando per i propri arredamenti casa si sceglie uno stile ben preciso che rispecchi la nostra personalità e il nostro peculiare gusto però non dobbiamo farci troppo trasportare da quella che è la nostra creatività che a volte potrebbe portarci a fare delle scelte troppo azzardate soprattutto quando si parla di ambienti troppo piccoli che potrebbero risentire in maniera drastica di un mobile troppo grande e ingombrante che non un mobile nello stile dell’arredo moderno.

Ciò non vuol dire che non si debba osare, anche la decorazione d’interni come tutte le attività creative per essere unica ed innovativa deve necessariamente osare, ma bisogna comunque sempre tener conto delle proporzioni che sono la determinante per la buona riuscita di una decorazione d’interni sia essa apportata attraverso un tappeto o sia esso apportato attraverso un mobile singolo o una collezione mobili in stile bene precisa e magari ricercata.

Per esempio il principio dell’equilibrio tra le proporzioni va tenuto bene in mente quando si procede all’acquisto di mobili in stile, siano essi antichi o di manifattura contemporanea. I mobili in stile infatti sono nati come arredamento per grandi spazi, destinati a decorare grandi saloni, camere da letto luminose e dai soffitti molto alti, sale da pranzo molto ampie adatte ad accogliere decine di persone. Proprio per queste loro caratteristiche insite nella stessa manifattura questi mobili devono essere collocati in locali che, pur non rispettando le dimensioni delle grandi ville, rispettino la loro essenza decorativa senza soffocarla tra muretti, finestre, tende o quant’altro ma lasciandoli liberi di arredare e decorare con la sola loro presenza.

Perché proprio nella loro collocazione sta il segreto del successo senza tempo di questi mobili. Non servono grandi assortimenti per un salone bastano una vetrinetta, una libreria e un tavolo purché siano collocati bene e non diano quello sgradevole senso di soffocamento che si può cogliere quando se ne abusa. La bellezza nella decorazione di interni sta, come in molti altri casi di bellezza, nel giusto mezzo.

A cura di Martina Celegato
Prima Posizione srl
lead generation

lunedì 21 febbraio 2011

Il seminario in guerrilla, viral e social media marketing

Sono aperte le iscrizioni al primo seminario in Guerrilla, Viral e Social Media Marketing di Bloguerrilla che si terrà il 15 e 16 aprile presso la libreria Flexi in via Clementina 9 - Roma. Il corso di 16 ore coordinato e promosso da Fabio Antonacci aka fables ha l'obiettivo di fornire ai manager un bagaglio indispensabile di strumenti per migliorare la reputazione del proprio brand e, insieme, di presentare agli studenti e agli addetti ai lavori lo scenario di possibilità che il marketing non convenzionale crea all'interno del settore. Tra i docenti si trovano alcuni tra i più attivi professionisti del marketing non convenzionale, ai quali è affidato il compito di affrontare tre aree tematiche esplorando le teorie, le tecniche e le case history più interessanti da condividere e da commentare insieme. E per chi twitta o pubblica la notizia sul proprio blog è previsto uno sconto sull'iscrizione.

Francesco Ghigliotti, co-founder di MagillaGuerrilla, introdurrà prima le origini culturali, le teorie e le tecniche del guerrilla marketing per poi soffermarsi sulla pianificazione e sviluppo delle campagne di marketing non convenzionale.
Mauro Lupi, responsabile della division digital di Ammiro, analizzerà lo scenario delle nuove piattaforme sociali in Italia, la loro influenza sulle strategie di marketing, sul monitoraggio della reputazione e sulla gestione delle conversazioni.
Gianluca Arnesano, founder di FrozenFrogs, presenterà i processi di viralizzazione, l’evoluzione del concetto di viral, il ciclo di una campagna di Word Of Mouth ed i risultati di una campagna in termini quantitativi e qualitativi.
Agli interventi dei docenti seguiranno le testimonianze di due responsabili di alcune tra le più fortunate campagne di marketing non convenzionale: Luca Cardin, fondatore di Terra! Onlus (che presenterà le operazioni di social guerrilla dell'associazione ambientalista) e Federico Mauro, direttore artistico di Fandango, (che analizzando le strategie di promozione dei prodotti cinematografici, si soffermerà sul il lancio del film “Qualunquemente“).

Fabio Antonacci, dopo un’esperienza di due anni nella web agency AdMaiora, fonda nel 2007 bloguerrilla.it, uno dei punti di riferimento dell'informazione di settore, ha collaborato inoltre a numerosi progetti di comunicazione con l'agenzia g-com di Bologna ed è stato redattore per il magazine Subvertising. Nel 2009 ha fondato il network di professionisti MagillaGuerrilla specializzato in marketing non convenzionale. Partecipa in veste di docente a corsi di formazione e Master universitari, interviene come esperto di guerrilla marketing all’interno del programma radiofonico di Radio24: Il Riposo del Guerriero.

Bloguerrilla è un blog nato nel 2007, un punto di riferimento e di incontro per chi studia il guerrilla marketing, che si oppone “ai gessetti e ventoselle”, ovvero a quelle forme di marketing (non-)convenzionale presentate con il catalogo.

Salone internazionale del Mobile: 50 anni e non sentirli

Si terranno in aprile i rinomati Saloni per l’arredamento a 360° presso il Cosmit di Milano. Un’edizione importante quella del 2011 perché proprio in questa data questi prestigiosi eventi fieristici compieranno il loro cinquantesimo anniversario.

Nati nel 1961 questi eventi fieristici si sono evoluti nel tempo per dare spazio a molti di quelli che sono stati i temi d’avanguardia nell’arredamento e nel design, un anniversario che ne sottolinea anche le numerosi evoluzioni subite nel tempo. Basti pensare che la prima edizione contava 328 espositori che nel 2010 sono diventati oltre 2500. Per non parlare dei visitatori durante la manifestazione che sono aumentati i maniera esponenziale soprattutto per la qualità dell’evento e la sua proposta a tutto tondo, dai mobili per grandi spazi alle tende moderne per interni.

E proprio per festeggiare questa ricorrenza è stato studiato un particolare programma che oltre a sottolineare l’importanza dei tradizionali saloni ossia Salone internazionale del Mobile, Salone internazionale del complemento d’arredo, le biennali Euroluce, SaloneUfficio e SaloneSatellite si sposterà anche all’interno della città di Milano per degli eventi collaterali che coinvolgeranno i luoghi storici della metropoli.

Un insieme di saloni quello che si tiene al Cosmit che copre tutte le possibili varianti dell’arredamento in tutte le sue versioni, dal mobile classico a quello di design passando per le tende da esterni e quelle da interni, l’arredamento da ufficio, i complementi, gli accessori, e molto, molto altro. Senza dimenticare i classici espositori storici che con la loro qualità sapranno sempre rinnovarsi e proporre validi prodotti ai clienti. Nuova sarà invece la ridistribuzione degli spazi che ha assegnato alle aziende espositrici con estensione sul design una collocazione particolare all’interno del Salone Internazionale del Mobile spostando invece Euroluce all’interno di 4 padiglioni monoplanari posti esattamente di fronte a SaloneUfficio, collocazione strategicamente studiata per trovare il giusto equilibrio tra innovazione, utilità e complementarietà.

Oltre alla tradizionale esposizione sarà presente anche una celebrazione del prestigioso anniversario che avverrà in una maniera originale, teatrale per la precisione in collaborazione con il “Piccolo teatro” che permetterà di apprezzare rivivere la storia dei pionieri dei saloni, di coloro che hanno saputo fondere la tradizione con il design per poi portarlo nelle case anche attraverso la tende oscuranti di tutti rendendolo parte della società.

Oltre a questa celebrazione il 50° anniversario verrà anche ricordato all’interno della quarta edizione della Triennale Design Museum che celebrerà “gli uomini e le aziende che con la loro attività hanno contribuito a creare il sistema del design italiano” attraverso la mostra “Le fabbriche dei sogni” che sarà visitabile dal 5 aprile al 26 febbraio. Oltre a questa prestigiosa e all’interno di una cornice d’eccezione sarà poi la mostra “Principia-Stanze e sostanze delle arti prossime” dal 12 aprile al 1 maggio che si svilupperà attraverso un percorso di otto ambienti progettati sa Denis Santachiara in collaborazione con Solares Fondazione delle arti e scienziati, all’interno di Piazza Duomo. Un metodo per portare il design e l’innovazione a portata di tutti, direttamente in “piazza”.

A cura di Martina Celegato
Prima Posizione srl
Copywriting siti

Volete investire? Puntate sulla casa

Oggigiorno il mercato italiano degli immobili risulta essere il miglior affare e investimento per chi vuole far fruttare i suoi risparmi. Diverse sono le motivazioni che hanno portato a questa situazione favorevole del mercato immobiliare; in primo luogo il calo dei prezzi degli immobili stessi, un’ampia offerta quindi assieme ad una maggiore disponibilità delle banche ad elargire mutui favorevoli. Anche le migliori guide sugli investimenti lo suggeriscono: investire in immobili e nella casa.



Il segreto secondo gli esperti del settore è di cercareil buon affare, questo è il tempo migliore per farlo. I fattori che contribuiscono alla convenienza non sono da sottovalutare; i prezzi non sono mai stati così concorrenziali, per quanto riguarda il mercato medio nelle città, ma il discorso vale sia per i centri minori che per i grandi agglomerati e le città delle regioni italiane più ricche e benestanti (un esempio sono le case san fior situate nei pressi di Conegliano e Vittorio Veneto) che per le aree più povere del nostro paese. Inoltre c’è una grande offerta, in particolare di immobili nuovi e recenti (si parla di circa 250.0000 abitazioni disponibili sul nostro territorio) che porta a ridurre ulteriormente il prezzo d’acquisto dell’immobile.



I tassi per chi deve rivolgersi alle banche per ricevere un prestito finanziario, non sono mai stati così favorevoli, per un mutuo a tasso fisso la percentuale è ferma al 2% mentre per il tasso variabile si va al 5%. Una situazione economica e soprattutto immobiliare più che conveniente per chi si approccia a comprar casa o a investire in un immobile nuovo. A medio lungo termine questa situazione potrebbe variare, questa è la situazione migliore che, secondo gli esperti, non bisogna farsi scappare.



Quando si decide di acquistare un nuovo immobile è utile tener presente alcuni fattori ed elementi fondamentali, particolari che successivamente potrebbero tornarci utili, soprattutto nel caso in cui volessimo a nostra volta rivendere l’immobile acquistato. In primo luogo la collocazione della casa, se si trova cioè in un quartiere residenziale, se è servito e raggiunto dai mezzi di trasporto, vicinanza ad aree verdi a scuole e servizi vari. Se poi si tratta di un investimento all’estero si dovrà valutare anche la situazione economica e politica del territorio nel suo complesso.



Nel momento in cui si acquista è bene fare prima anche i calcoli delle dimensioni della casa, verificando i cambiamenti interni alla nostra famiglia, per non trovarsi una volta comprato l’immobile a doverlo cambiare dopo pochi anni per l’arrivo di figli. In questo caso il consiglio di molti esperti immobiliaristi è di mettere in affitto il vecchio appartamento (numerosi sono infatti gli affitti nelle città italiane come affitti vittorio veneto), e in questo modo pagare il mutuo per la nuova casa.
Un buon consiglio da seguire questo, sfruttando questa situazione economica favorevole per il mondo immobiliare. La casa alla fine è un luogo importante nella nostra vita, dove si svolgono eventi e situazioni che a noi sono cari, e se non vi trovate bene nel posto in cui siete, le possibilità ora ci sono, molte e varie e per tutti i gusti…

Articolo a cura di Elena Tondello - Prima posizione Srl - guerrilla marketing

 

 

 

Prima Posizione Srl

Viale dell'Industria, 60 - 35129 Padova PD

Tel. 049 776196 - Fax. 049 8087806

www.prima-posizione.it - info@prima-posizione.it

 

Taglio corto o lungo? Le donne amano il primo

I Tagli capelli 2011 portano con se molte sorprese, visto che le donne ora preferiscono essere sensuali e tagliarsi i capelli, preferendo le acconciature corte. Quale sarà il motivo di questo cambio di rotta? Chissà!